UN 3119-"Supporre va bene, ma approfondire è meglio"

UN 3119

 
Materia   PEROSSIDO ORGANICO
Numero ONU   3119
Numero di pericolo    
Etichetta ADR   5.2
Classe ADR   5.2
Codice di classificazione   P1
Gruppo di imballaggio    
 
Informazioni Gestione Emergenze
PEROSSIDO ORGANICO, INFIAMMABILE

1. Caratteristiche.
  • Pericoloso per la pelle, per gli occhi e per le vie respiratorie
  • Può dar luogo spontaneamente a reazione violenta
  • Punto di infiammabilità inferiore a 60°C
  • Intensifica l'incendio
  • Il riscaldamento o urti meccanici possono causare decomposizione che può dar luogo ad esplosione o a reazione violenta
  • Miscibile con l'acqua (più del 10%) o più pesante dell'acqua

2. Pericoli.
  • Il riscaldamento del contenitore(i) provoca aumento della pressione con rischio di scoppio e conseguente esplosione
  • L'esposizione al calore o alla luce, gli urti meccanici o il contatto con altre sostanze chimiche portano a un aumento spontaneo della pressione o all'autoaccensione
  • Può formare miscela esplosiva con l'aria
  • Sviluppa fumi tossici e irritanti quando il prodotto è esposto al calore o brucia
  • Il contatto con sostanze combustibili può provocare incendio o esplosione
  • Gli indumenti contaminati costituiscono un grave rischio di incendio, specialmente quando sono asciutti
  • Il vapore può essere invisibile ed è più pesante dell'aria. Si propaga radente al suolo e può entrare nelle fognature e negli scantinati
  • Il calore può distruggere lo stabilizzante. Consultare uno specialista

3. Protezione Individuale.
  • Indumento protettivo completo per prodotti chimici
  • Autorespiratore
  • Considerare l'opportunità di indossare la protezione standard antincendio sotto gli indumenti

4. Interventi.
  4.1 Generalità.
  • Non fumare, eliminare le sorgenti di innesco
  • Operare da posizione protetta per ridurre il rischio per il personale. Usare monitori o lance a comando automatico
  • Tenersi sopravento. Indossare i dispositivi di protezione individuale prima di entrare nell'area del pericolo
  • Limitare al massimo il numero degli operatori dei servizi di soccorso nell'area del pericolo
  • Evitare il contatto con sostanze combustibili (p.es. carburanti)

  4.2 Perdite.
  • Fermare le perdite se possibile
  • Contenere le perdite con ogni mezzo disponibile
  • Usare attrezzi portatili antiscintilla e dispositivi a sicurezza intrinseca
  • Se la materia è un liquido, controllare i limiti del campo di esplosività
  • Assorbire la materia con sabbia, terra o altro materiale idoneo o coprire con schiuma alcool-resistente
  • Non assorbire o coprire la materia con segatura o con altri materiali combustibili
  • Non usare tappi di materiale organico, come il legno, per fermare le perdite
  • Se la materia è entrata in un corso d'acqua o in una fogna, informare l'Autorità Competente
  • Ventilare fogne e scantinati se non vi sono rischi per gli operatori dei servizi di soccorso o il pubblico

  4.3 Incendio (con riferimento al carico).
  • Raffreddare il contenitore(i) con acqua
  • Estinguere, se disponibile, con schiuma alcool-resistente o con acqua nebulizzata (spray)
  • Non usare getti d'acqua o polvere chimica per estinguere
  • Usare, se possibile, acqua nebulizzata per abbattere i fumi dell'incendio
  • Evitare scariche di estinguente non necessarie che potrebbero causare inquinamento

5. Primo Soccorso.
  • Se la materia ha colpito gli occhi, lavarli con acqua per almeno 15 minuti e rivolgersi immediatamente a un medico
  • Togliere immediatamente gli indumenti contaminati e bagnare la pelle contaminata con molta acqua
  • Le persone che sono venute a contatto con la materia o hanno inalato i fumi devono rivolgersi immediatamente a un medico e fornirgli tutte le informazioni disponibili sul prodotto
  • In caso di ustioni, raffreddare immediatamente il più a lungo possibile la pelle contaminata con acqua fredda. Non rimuovere gli indumenti se aderiscono alla pelle

6. Precauzioni essenziali per il recupero del prodotto.
  • Non usare equipaggiamenti di recupero standard. Consultare immediatamente un esperto

7. Precauzioni dopo l'intervento.
  7.1 Rimozione degli indumenti.
  • Bagnare con acqua gli indumenti contaminati e i mezzi di protezione delle vie respiratorie prima di rimuovere la maschera facciale e i vestiti
  • Usare indumenti protettivi resistenti alle sostanze chimiche e autorespiratori nelle operazioni di rimozione degli indumenti contaminati indossati dai colleghi di lavoro o nella manipolazione di equipaggiamento contaminato
  • Contenere i rilasci conseguenti alla decontaminazione

  7.2 Bonifica dell'equipaggiamento.
  • Bagnare con acqua prima del trasporto dal luogo dell'incidente
  • Consultare un esperto appena possibile e prima del riutilizzo
info@labirintoambientale.it